Home Posta certificata FAQ sulla PEC
FAQ sulla posta elettronica certificata
There are no translations available.

FAQLe domande frequenti sulla posta elettronica certificata

1. Che cosa è la posta elettronica certificata (PEC)?
2. Come funziona?
3. Chi può usarla?
4. La posta elettronica certificata ha validità legale?
5. Per cosa può essere usata?
6. Quali sono i vantaggi della PEC?
7. Che cosa accade se invio un messaggio di PEC ad una casella tradizionale (non PEC)?
8. Che cosa accade se invio un messaggio di posta tradizionale (non PEC) ad una casella PEC?
9. Di che cosa ho bisogno per attivare una casella PEC?
10. Come posso attivare una casella PEC?
11. Quanto costa il servizio?
12. Che differenza c'è tra PEC e firma digitale?
13. Che cosa sono i Gestori di posta elettronica certificata?
14. In che cosa consistono i servizi di EXEntrica?

 

D. Che cosa è la posta elettronica certificata?

R. La PEC (Posta Elettronica Certificata) rappresenta il corrispondente elettronico della Raccomandata A/R (raccomandata postale con ricevuta di ritorno).
In pratica si tratta di uno strumento basato sulla posta elettronica attraverso il quale, al mittente, viene fornita una prova legale dell'avvenuta consegna del proprio messaggio. La prova legale ` rappresentata da una ricevuta elettronica nella quale ` riportato l'istante temporale della consegna a destinazione.
[ » torna alle domande ]

 

D. Come funziona?

R. Il funzionamento è praticamente uguale al funzionamento di una normale casella di posta elettronica. L'unica differenza è che per, ogni messaggio inviato, il mittente ottiene una ricevuta di accettazione (che gli assicura che il messaggio è corretto) ed una ricevuta di avvenuta consegna quando il messaggio giunge a destinazione.
Chi utilizza la PEC non ha la necessità di dotarsi di specifiche apparecchiature hardware.
Da un punto di vista più tecnico ogni messaggio inviato viene inglobato all'interno di un "messaggio di trasporto" che viene firmato digitalmente in modo da preservarne l'integrità e la riservatezza.Quando il messaggio arriva a destinazione viene verificata la firma (e quindi viene controllato che non ci siano state manomissioni durante i percorso) e viene consegnato al mittente. Non appena effettuata la consegna all'interno della casella del destinatario, il server del mittente invia una ricevuta di avvenuta consegna al mittente contenente il riferimento temporale dell'operazione di consegna.
[ » torna alle domande ]

 

D. Chi può usarla?

R. Tutti. Possono usare la PEC le aziende, le pubbliche amministrazioni, le associazioni , i privati.
Ad esempio le aziende possono usare lo strumento per comunicare con i propri clienti, con i propri fornitori o con la propria rete di vendita, gli enti pubblici per comunicare al proprio interno, con le altre amministrazioni, con i professionisti e con i cittadini, i privati per comuinicare con le aziende, con le pubbliche amministrazioni e anche fra loro stessi.
[ » torna alle domande ]

 

D. La posta elettronica certificata ha valore legale?

R. Si, il DPR 11 febbraio 2005 stabilisce che la posta certificata ha lo stesso valore legale della raccomandata con ricevuta di ritorno.
[ » torna alle domande ]

 

D. Per cosa può essere usata?

R. La PEC può essere utilizzata per inviare qualsiasi tipo di informazione per la quale il mittente desidera avere la certezza dell'avvenuta consegna.
Un messaggio di PEC è un messaggio di posta elettronica e come tale può contenere qualsiasi tipo di allegato (immagini, video, file di testo, etc).
[ » torna alle domande ]

 

D. Quali sono i vantaggi della PEC?

R. La PEC presenta moltissimi vantaggi tra i quali:
  • Economicità: con un costo irrisorio (5 euro l'anno) è possibile inviare un numero illimitato di messaggi.
  • Velocità di consegna: i tempi di consegna sono praticamente azzerati rispetto al canale postale tradizionale.
  • Semplicità d'uso
  • : una casella di PEC non è nient'altro che una casella di email e come tale viene utilizzata. Non è necessario installare alcun software sul pc dell'utente finale.
  • Validità legale: le ricevute rappresentano una prova legale opponibile a terzi che il messaggio inviato è giunto a destinazione.
  • Sicurezza: i messaggi viaggiano su canali sicuri e vengono firmati alla sorgente e verificati a destinazione in modo da garantirne l'inalterabilità
  • Assenza virus e spam: il sistema è dotato dei più moderni ed aggiornati prodotti antivirus. Inoltre ogni casella di PEC è associata ad una persona fisica ed i messaggi non certificati non vengono consegnati a destinazione.
[ » torna alle domande ]

 

D. Che cosa accade se invio un messaggio di PEC ad una casella tradizionale (non PEC)?

R. Il messaggio viene correttamente spedito ma, arrivato a destinazione, non viene inviata alcuna ricevuta di accettazione al mittente.
[ » torna alle domande ]

 

D. Che cosa accade se invio un messaggio di posta tradizionale (non PEC) ad una casella PEC?

R. La posta certificata è stata creata per scambiare messaggi tra caselle PEC.
Per questo motivo e allo scopo di eliminare il problema dello spamming sulle caselle PEC in genere i Gestori decidono di non far arrivare a destinazione le mail tradizionali dirette a caselle di posta certificata. Con le caselle GigaPEC è comunque possibile modificare tale impostazione e decidere di accettare i messaggi convenzionali oppure di inoltrarli verso una casella di posta convenzionale a scelta dell'utente (servizio di inoltro). Nel caso in cui l'utente intenda accettare i messaggi convenzionali, può inoltre decidere di spostarli automaticamente all'interno di una cartella a sua scelta. Per i messaggi di posta convenzionale è previsto anche il servizio antispam.
[ » torna alle domande ]

 

D. Di che cosa ho bisogno per attivare una casella PEC?

R. Semplicemente di un computer e di una connessione ad internet. Per accedere alla propria casella di posta certificata è sufficiente un internet browser (Internet Explorer, Firefox, ...) oppure un qualsiasi client di posta (outlook express, outlook, thunderbird, ...). Non sono necessari specifici dispositivi hardware.
[ » torna alle domande ]

 

D. Come posso attivare una casella PEC?

R. Per richiedere l'attivazione di una casella PEC o di un dominio certificato è necessario compilare un modulo di adesione ed inviare ad EXEntrica il documento compilato ib ogni sua parte insieme ad un documento valido di identità ed alla ricevuta di avvenuto pagamento.
E' possibile acquistare caselle a partire da 5 euro + IVA l'anno. Per i dettagli sui costi e sulle modalità di attivazione si rimanda al sito gigaPEC.
[ » torna alle domande ]

 

11. Quanto costa il servizio?

R. EXEntrica rivende singole caselle su dominio gigapec.it da 1 GB a traffico illimitato a 5 euro + IVA l'anno e domini certificati pec.tuodominio.it (comprensivi di 3 caselle PEC da 1 GB e traffico illimitato) a partire da 30,49 euro + IVA l'anno.
Per i dettagli sui costi e sulle modalità di attivazione si rimanda al sito gigaPEC.
[ » torna alle domande ]

 

D. Che differenza c'è tra PEC e firma digitale?

R. La PEC può essere utilizzato per inviare i documenti e sostituisce i mezzi tradizionali quali la raccomandata A/R, il fax ed il corriere. La firma digitale, viceversa, rappresenta il mezzo elettronico per apporre la propria firma ad un documento elettronico o ad una mail. In altre parole la firma digitale è il sostituto elettronico della firma autografa in calce ai documenti cartacei.
eventuali La PEC assicura che un messaggio arrivi a destinazione inalterato ed integro e garantisce l'identità del mittente; con la firma digitale il mittente appone il proprio autografo al contenuto della mail ed agli eventuali allegati ad ulteriore garanzia della propria identitàà.
Chiaramente i 2 strumenti non sono in contrapposizione ma possono essere utilizzati insieme.
Per il funzionamento della PEC non è necessario alcun device, mentre per l'utilizzo della firma digitale è necessario dotarsi di un lettore di smartcard o di un token USB tra i molti disponibili in commercio.
[ » torna alle domande ]

 

D. Che cosa sono i Gestori di posta elettronica certificata?

R.Per garantire la qualità del servizio di posta elettronica certificata, il Centro Nazionale Informatica per la Pubblica Amministrazione (CNIPA) ha istituito un indice pubblico dei Gestori di PEC che possono essere sia Enti Pubblici che soggetti privati.I gestori si impegnano a garantire i livelli di servizio e di qualità previsti dalla normativa ed a mantenere il proprio sistema perfettamente l'interoperabile con quello degli altri gestori. Per ottenere l'iscrizione nell'indice pubblico dei gestori è necessario soddisfare requisiti di natura tecnica ed economica, m ettere in opera un sistema di PEC aderente alla normativa e presentare una serie di documenti che descrivono l'architettura, le modalità di erogazione del servizio, il piano di sicurezza adottato, la struttura organizzatva del candidato, etc.
L'elenco dei gestori può essere consultato sul sito del CNIPA.
[ » torna alle domande ]

 

D. In che cosa consistono i servizi di EXEntrica>?

R. I principali servizi di EXEntrica sono:
  • Consulenza ad enti ed aziende e supporto per l'ottenimento della qualifica di Gestori di PEC (dalla messa in opera del sistema alla redazione della documentazione tecnica necessaria).
  • Rivendita di caselle PEC e domini certificati in collaborazione con un Gestore accreditato.
[ » torna alle domande ]
 

gigaPEC

Acquista subito una casella di posta certificata su dominio gigapec.it a soli 5 euro + IVA.
Con la tua casella di posta certificata potrai inviare email con la stessa validità delle raccomandate A/R. Compra ora...

OpenPEC

OpenPEC è l'unica soluzione open source di posta elettronica certificata confome alla normativa vigente. Dettagli ...
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)